3a d’Avvento – Rallegratevi alla sua luce e portate gioia

Ciao a tutti e ben tornati all’appuntamento della settimana con il Gruppo Medie.

Oggi la parola buona di Giovanni ci propone un incarico bellissimo: rallegratevi!

Il Don Paolo ci chiede se davvero la presenza di Dio è la nostra lampada che arde e risplende, se è lui che ci rallegra e riscalda il cuore.

Sappiamo che non sono tempi facili, ma questo tempo di Avvento può essere il momento giusto per accendere una luce nella nostra vita, nelle nostre azioni quotidiane. Può essere una provocazione, ma questa lettura ci invita a riflettere con chiarezza su come possiamo riconoscere il volto di Gesù e noi Cavalieri vogliamo oggi fare un piccolo passo ulteriore: vogliamo essere noi stessi luce per gli altri, un punto di riferimento per le persone che incontriamo.

Alcuni dei nostri ragazzi subito ricordano un gesto, anche piccolo come una telefonata ad un amico, una video chiamata ai nonni lontani, che hanno portato una luce alla persona cercata. Guardate solo dai loro volti la gioia che sono in grado di portare!

Altri, lontani da casa, perchè in quarantena o perchè isolati, hanno iniziato la loro giornata con una preghiera, magari una diversa dal solito, per trovare un segnale di Gesù e un senso diverso in queste giornate spesso troppo uguali.

A questo proposito, in questi giorni il Banco Alimentare sta raccogliendo la colletta alimentare, anche questo un piccolo gesto che però porta gioia non solo a chi riceve, ma anche a chi dà…lo sanno bene i nostri ragazzi che vogliono quindi raccontarvi la loro esperienza con un piccolo video che potete vedere cliccando qui sotto.

Un grazie al prezioso aiuto di Irene che ha coordinato meravigliosamente i nostri Cavalieri: buona visione!

#main-content .dfd-content-wrap {margin: 0px;} #main-content .dfd-content-wrap > article {padding: 0px;}@media only screen and (min-width: 1101px) {#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars {padding: 0 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child {border-top: 0px solid transparent; border-bottom: 0px solid transparent;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width #right-sidebar,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width #right-sidebar {padding-top: 0px;padding-bottom: 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel {margin-left: -0px;margin-right: -0px;}}#layout .dfd-content-wrap.layout-side-image,#layout > .row.full-width .dfd-content-wrap.layout-side-image {margin-left: 0;margin-right: 0;}