Benedizioni natalizie

 

Gentili signori e cari amici,

                                            si sta avvicinando ancora una volta il Natale del Signore. Abbiamo vissuto, e ancora stiamo vivendo, un anno difficile contrassegnato dalla pandemia che ancora non è superata. Abbiamo visto cambiare radicalmente modi e stili di vita che pensavamo acquisiti per sempre.  Molte famiglie sono state attraversate dalla malattia e alcune dalla morte di una persona cara; altre stanno vivendo la precarietà o l’incertezza del lavoro, tutti, chi più chi meno, sperimentiamo incertezza e smarrimento.

Siamo chiamati, oggi più che mai in passato, a vivere il Natale che sta arrivando tenendo vivo il desiderio, che è in tutti e di tutti, di una speranza per il nostro cuore.

Speranza è la certezza che la nostra vita, quella dei nostri familiari, dei nostri bambini, è accompagnata, pur nelle difficoltà, verso un destino buono.

Speranza è la certezza che l’amore vero tra l’uomo e la donna, da cui nasce la famiglia, è possibile e che è un segno grande per tutti.

Speranza è la certezza che gli ideali di bene, di verità e di giustizia su cui si fonda la nostra società sostengono il cammino di ciascuno.

Speranza è la certezza che la nostra vita è consegnata nelle mani di un Padre buono che accoglie e dona la vita eterna.

La situazione pandemica ancora in atto, ci suggerisce però di adottare un atteggiamento prudente a salvaguardia della salute di tutti ed in modo particolare delle persone più fragili ed esposte. Perciò, udito il Consiglio Pastorale Parrocchiale, si è convenuto che quest’anno la benedizione delle famiglie avverrà con una modalità nuova, ma non meno significativa.

Il sacerdote non passerà nelle case, ma di volta in volta, un gruppo di scale – commisurato alla capienza della chiesa, così da continuare a garantire la sicurezza ed il necessario distanziamento – verrà invitato a partecipare ad una Messa feriale.

Auspichiamo che  una persona per ogni famiglia possa essere presente alla celebrazione, nella quale verrà  consegnata la preghiera della famiglia e un piccolo contenitore con acqua benedetta da usare per la benedizione della tavola nel giorno di Natale.

Dopo avere per lunghi mesi abitato le nostre case nel periodo di forzata chiusura, torniamo ora ad abitare in sicurezza la nostra chiesa.

In particolare, vi chiediamo di segnalare (via mail: parrocchia@santignaziomi.it) il nominativo dei defunti di questo anno – residenti nella scala – così da poterli ricordare nella celebrazione della Messa.

A tutti un augurio di un Santo e sereno Natale.

 

don Luciano e don Paolo

 

Chi desidera contribuire alle necessità della Parrocchia potrà deporre liberamente la sua offerta

nella apposita cassetta in chiesa,

oppure tramite bonifico – IBAN: IT 10 H 0311101672000000030181

conto intestato a: Parrocchia S. Ignazio di Loyola

causale: offerta natalizia

#main-content .dfd-content-wrap {margin: 0px;} #main-content .dfd-content-wrap > article {padding: 0px;}@media only screen and (min-width: 1101px) {#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars {padding: 0 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child {border-top: 0px solid transparent; border-bottom: 0px solid transparent;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width #right-sidebar,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width #right-sidebar {padding-top: 0px;padding-bottom: 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel {margin-left: -0px;margin-right: -0px;}}#layout .dfd-content-wrap.layout-side-image,#layout > .row.full-width .dfd-content-wrap.layout-side-image {margin-left: 0;margin-right: 0;}