Parrocchia S. Ignazio di Loyola

Piazza Don Luigi Borotti 5

20134, Milano

 
home    contattaci    orari    Login  
 

Avvenimenti

Natale 2015 (scarica >>)

Il Natale.
Vieni e vedi: la speranza rinasce

Ritorna il Natale, ritorna mentre tutto intorno a noi vive di preoccupazione, di timore, di paura. Una paura e un timore che si cerca di allontanare con la frenesia di una vita impegnata, in cui non trova spazio il tempo per riflettere.
Eppure domande grandi e significative riempiono la nostra esistenza.
Cosa ci vuol dire allora il Natale?
Ci dice che Dio non ci dimentica: che alla nostra incerta avventura offre la compagnia cara della sua presenza che non toglie la fatica del quotidiano, ma ad essa dà valore e significato.
C’è un quadro di Caravaggio che mi è caro: è la fuga in Egitto. Maria e Giuseppe devono fuggire perché Gesù possa salvarsi dalle mani dei potenti del tempo. E’ una situazione di incertezza, come quella che tante immagini di questi giorni ci raccontano.
Il bambino si addormenta mentre sullo sfondo si intravvede un cielo tempestoso: il dipinto ci presenta Gesù che dorme tranquillo in braccio a sua madre. Certo un momento di “tempesta” questo anche nella vita di Maria, Giuseppe e Gesù, fuggitivi e senza casa. Eppure Gesù dorme. E anche la Madonna e San Giuseppe, nel vederlo così dolcemente abbandonato, sono quieti, seppur consapevoli del loro dramma, del pericolo incombente a causa di coloro che volevano uccidere quell’unico tesoro che avevano nella vita, quell’unico tesoro che il mondo, senza saperlo, aveva.
Allora ho pensato che quello che conta, quello che interessa alle persone, a me e a voi, a me che scrivo e e alle persone che leggeranno, non sono né i fatti ecclesiastici né altre cose, ma quello che interessa al cuore dell’uomo è ciò che fa il Signore.
E cosa fa il Signore? Si mischia alla nostra vita, dà certezza al nostro cammino, sostiene la speranza.
Quel bambino piccolo e presente, quel bambino è il volto di quella cara misericordia con cui Dio accompagna la nostra esistenza per sempre. Ci saranno ancora dolori, ci saranno certo ancora fatiche ma nulla ci potrà separare dallo sguardo amoroso di Dio che guida la nostra vita.
Questo sguardo vorrei che accompagnasse la vita di ciascuno e ciascuna di voi in questo ultimo augurio di Buon Natale dopo tanti anni trascorsi nel quartiere e in parrocchia.
Lo sguardo del Bambino Gesù: di lui abbiamo bisogno e a lui vogliamo continuamente rivolgere l’attenzione della nostra vita.
A tutti un grazie infinito e un caro augurio di Buon Natale e Buon Anno.
don Mario

Scarica l'ultimo numero >> (pdf)

 La Chiesa
 I Sacerdoti
 Avvenimenti
Archivio numeri
 Catechismo 2017-18
 Oratorio
 Caritas
 Album fotografico
 Testi e libri consigliati
 Link

 

 

 

cerca

 
 
 
© copyright Parrocchia S. Ignazio di Loyola - Tutti i diritti riservati - Vietata ogni riproduzione anche parziale senza consenso
Webmaster