Oratorio 20 20: quali oratori per fare l’oratorio

Il 9 febbraio ho avuto modo di partecipare con Don Marco all’Assemblea per gli oratori 2019 organizzata dalla Pastorale Giovanile della FOM (Fondazione Oratori Milanesi) a Bollate.

Tanta la partecipazione, con più di 120 oratori provenienti da tutta Milano e dintorni, due sessioni per contenerci tutti, una mattutina e una replica pomeridiana.

La FOM ha strutturato l’incontro in 20 schede in cui i presenti si sono divisi per lavorare in gruppi eterogenei e scambiarsi esperienze, difficoltà e proposte per il prossimo futuro.

Mi ha colpito la presenza di alcuni molto giovani, segnalo Davide 15 anni e Francesca 17, impegnati come me nel gruppo 18 a titolo “IL PORTICO – benedetto il settimo giorno”: la domenica come centralità nella vita cristiana.

Dal confronto con il gruppo, apprendo una fatica diffusa nel raggiungere le persone, sempre più disperse dietro le molte attrattive distraenti, i nuovi bisogni delle famiglie e la difficoltà di identificare una guida con obbiettivi forti.

Tanti foglietti gialli per la nuova scintilla Proposte per persone, durata, attività

 

I giovani per la rigenerazione degli oratori

 

Resiste però la voglia di rilancio dell’oratorio, luogo principe per l’insegnamento cattolico e delle attività ricreative dei ragazzi, che si concretizza in un cammino che si concluderà nel settembre 2019 in cui ciascun oratorio è chiamato a interrogarsi e leggere la propria esperienza, recuperando il fondamento delle motivazioni che spingono tutti a mettersi al servizio delle giovani generazioni.

Il cammino avrà diverse tappe, alcune già percorse

(https://www.chiesadimilano.it/pgfom/oratorio-e-ragazzi/verso-loratorio-2020-30095.html)

altre da preparare come proposta continua di attenzione al rinnovamento

(https://www.chiesadimilano.it/pgfom/files/2019/01/ORATORIO2020_giornata_oratorio_10febbraio.pdf).

L’Arcivescovo Mario Delpini, presente alla conclusione della sessione pomeridiana, ha incoraggiato a intraprendere il percorso di Oratorio 2020, utilizzando l’immagine delle scarpe che vanno cambiate perché i ragazzi possano continuare il cammino e affrontare la corsa verso la meta.

L’incontro di oggi sia una scintilla che divampi come un fuoco nuovo e che contagi tutta la comunità pulsante capace di disegnare un nuovo oratorio.

Andrea Garlaschi

La calorosa accoglienza degli oratori di Milano per la visita dell’Arcivescovo Mario Delpini.

L’Arcivescovo Mario Delpini stringe la mano al nostro Don Marco Lucca

 

#main-content .dfd-content-wrap {margin: 0px;} #main-content .dfd-content-wrap > article {padding: 0px;}@media only screen and (min-width: 1101px) {#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars {padding: 0 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child {border-top: 0px solid transparent; border-bottom: 0px solid transparent;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width #right-sidebar,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width #right-sidebar {padding-top: 0px;padding-bottom: 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel {margin-left: -0px;margin-right: -0px;}}#layout .dfd-content-wrap.layout-side-image,#layout > .row.full-width .dfd-content-wrap.layout-side-image {margin-left: 0;margin-right: 0;}