Una inattesa speranza

Ecco qui il Gruppo Medie, in collegamento oggi con gli amici di S.Vincenzo!

Il nostro incontro si è calamitato attorno al desiderio comune di…vedere un film assieme. Certo, non un film qualunque, ma “McFarland USA”, una ripresa basata su una storia vera che vi consigliamo di vedere in famiglia e commentare assieme, come abbiamo voluto fare anche noi oggi.

Non vi spoileriamo nulla, ma ci sono molte scene coinvolgenti e fatti narrati che ci guidano verso un punto saldo su cui Don Edo e gli adulti ci invitano a pensare: la speranza.

Per i ragazzi latino americani del film, braccianti e con poche risorse a disposizione, la speranza arriva sotto forma di un nuovo Coach di ginnastica, “El Blanco”. La sua presenza è così stimolante e ricca di novità che sempre più condividono la loro vita accogliendolo infine nella loro comunità. Grazie a questa nuova amicizia, le imprese della squadra diventano sempre più miracolose, la speranza divampa e vengono raggiunti assieme traguardi impossibili.

Questo è il segno del nostro cammino, la ricerca di traguardi impossibili: per meno di così non vale la pena! Come però spesso accade, da soli non siamo in grado, ci perdiamo nella nostra quotidianità o nelle nostre fatiche. Succede però, inaspettatamente, che qualcuno arriva senza che lo cercassimo, un Coach, che vede in noi qualcosa di buono, qualcosa che va coltivato e che cresciuto ci può regalare la speranza. E’ questa esperienza di generosità, di condivisione delle fatiche, di apertura all’incontro, che cambia sia il Coach che i ragazzi, potremmo dire che cambia tutto perchè tutto non sarà più come prima.

Anche per i nostri ragazzi questi tempi non sono mai stati come prima d’ora, ma li colpisce la forza di un incontro che gli fa intravedere una speranza. Sarà l’inizio di un nuovo cammino.

Buona visione!

#main-content .dfd-content-wrap {margin: 0px;} #main-content .dfd-content-wrap > article {padding: 0px;}@media only screen and (min-width: 1101px) {#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars {padding: 0 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars > #main-content > .dfd-content-wrap:first-child {border-top: 0px solid transparent; border-bottom: 0px solid transparent;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width #right-sidebar,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width #right-sidebar {padding-top: 0px;padding-bottom: 0px;}#layout.dfd-portfolio-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel,#layout.dfd-gallery-loop > .row.full-width > .blog-section.no-sidebars .sort-panel {margin-left: -0px;margin-right: -0px;}}#layout .dfd-content-wrap.layout-side-image,#layout > .row.full-width .dfd-content-wrap.layout-side-image {margin-left: 0;margin-right: 0;}